La politica del volgo, la bassezza del linguaggio della II Repubblica

grillo

Ci avviamo verso una repubblica del volgo. Lo si sente dal linguaggio ormai corrente dei suoi esponenti politici più in vista, un linguaggio volgare, nel senso letterale del volgo, appunto. Quando chiedete la ragione dell’indecenza delle battute di molti politici, sentite rispondere: “Ma così parla la gente!”. I politici parlano come la gente al bar o sotto l’ombrellone. In realtà è un inganno: più la politica non sa argomentare e affrontare i grandi problemi, più aggredisce con la finta intimità dello scurrile” (Gian Enrico Rusconi).

Perché si è arrivati a questo punto? Un punto molto probabilmente di non ritorno al punto da guardare personaggi come Nichi Vendola (che tende ad avere un linguaggio raffinato ed esemplare) come anacronistici?

Troppo facile addossare le colpe al modello proposto in questi ultimi vent’anni dal berlusconismo. Se così fosse, infatti, ritroveremmo questa pochezza di linguaggio e contenuti solo, come dice la citazione sopra riportata, tra i politici più in vista. Ma duole constatare che molto probabilmente, anche a livello locale, la scuola di Berlusconi ha forse messo radici e ha forse suoi proseliti.

Tutta colpa di Berlusconi? O tutta colpa (come dice la citazione sopra riportata) di un’incapacità di argomentare e affrontare i problemi? Scegliendo, così, una nuova strada?

Perché oggi “è politicamente corretto il dileggio, l’aggressione verbale, la volgarità, la scurrilità” (Gustavo Zagrebelsky, Sulla lingua del tempo presente). Ai posteri, che un giorno analizzeranno la situazione odierna, l’ardua sentenza.

Posted on January 26, 2014, in Comunicazione e comunicazione politica, su giornalesicano.i and tagged , , , , , . Bookmark the permalink. Leave a comment.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: