Category Archives: su giornalesicano.i

Il punk canadese arriva in Italia con “Dead Silence”

dead silenceIl punk canadese dei Billy Talent farà tappa anche in Italia con due date che porteranno il live del nuovo album ai fans della penisola. Si tratta di “Dead Silence”, già nei negozi di dischi dalla prima metà del 2012 e che rappresenta, per la band d’oltre oceano, un lavoro di continuità ma anche di rottura con il loro passato.

Band ormai affermata nella scena punk mondiale, definiti a volte e in modo del tutto erroneo musicistiemo, confermano la loro fedeltà al genere musicale da cui sono nati con un cd che si impone con sonorità ancora più ricche ed elaborate dei vecchi lavori. I precedenti 4 cd, di cui gli ultimi tre portano il nome del gruppo (una sorta di trilogia punk, con Billy Talent I, II e III), racchiudono ritmi e melodie tipiche del punk melodico, del pop punk e dell’alternative rock, passando anche per tracce che tendono all’Indie rock e dal sound più calmo fino ad avvicinarsi a contaminazioni metal.

Dead Silence” si presenta un mix ancora più maturo ed elaborato di questi generi. Qui la continuità, ma anche la discontinuità. Il punk rock si affianca al post – hardocore canadese abbracciando nuove tematiche. Se nel passato i Billy Talent cantavano Red Flag a ritmi punk e sventolando stoffe rosse, adesso si fermano a pensare, a guardarsi intorno. “Dead Silence” vuole catturare lo spirito del periodo in cui stiamo vivendo, gli avvenimenti, le paure e gli stati d’animo della generazione del 2012 che si trova immersa in fatti quotidiani assurdi, in continui e inarrestabili cambiamenti epocali.

Ed è lo stesso gruppo a ritenere che il loro ultimo lavoro è una rottura con i primi 4 cd, anche e soprattutto dal punto di vista del sound.
Per i fans italiani, quindi, dopo l’esibizione a Rock In IdRho Preview, si ripete l’opportunità di ascoltare le novità della band con due appuntamenti nel mese di gennaio: il 23 al Factory di Milano e il 24 all’Halle 28 di Bolzano. 

(Pubblicato su giornalesicano.it)

Donne immigrate promosse a Scuola di Italiano

 

Donne immigrate, madri dei nuovi e futuri alunni delle nostre scuole, ritireranno i loro diplomi internazionali di conoscenza della lingua italiana giorno 7 dicembre, all’interno della manifestazione “Tutti promossi” della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo.

Si tratta di circa 20 donne che hanno seguito il corso speciale “L’italiano per i cittadini stranieri residenti in Italia” e che hanno poi superato l’esame CILS (Certificazione di Italiano come Lingua Straniera) di cui la Scuola di Lingua italiana per Stranieri è sede ufficiale.

La mancanza di strumenti linguistici adeguati a comunicare con l’esterno costituisce un ostacolo insormontabile alla inclusione sociale e in particolare a un rapporto di collaborazione e di dialogo con le istituzioni scolastiche. Da qui la scelta della Scuola Madre Teresa di Calcutta di aprire le porte a queste “alunne speciali” e di ospitare anche la conclusione del percorso.

Il corso è stato finanziato dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro – Dipartimento Lavoro, con le risorse del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

L’evento, che si terrà a partire dalle ore 16 presso la Scuola Madre Teresa di Calcutta, vedrà la partecipazione di docenti e Dirigenti scolastici, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Palermo Barbara Evola, del Direttore del Dipartimento di Scienze Filologiche e Linguistiche dell’Università di Palermo, Prof.ssa Laura Auteri e del Prorettore all’Internazionalizzazione dell’Ateneo di Palermo Prof.Pasquale Assennato.

I corsi di lingua italiana, e ora la consegna dei diplomi alle donne immigrate, sono un ulteriore momento della collaborazione fra Ateneo di Palermo, Regione Sicilia, Comune di Palermo e Istituzione scolastiche per offrire percorsi di qualità ai nuovi cittadini di Palermo.

Alla consegna dei diplomi seguirà la musica di Othello “Combomastas”, del coro femminile  nigeriano dell’associazione Pellegrino della Terra e di Francesco Giunta.

Chiuderà la festa un buffet di dolci preparati dalle stesse donne immigrate con ricette tipiche dei loro paesi di provenienza.

La manifestazione sarà anche festa di fine anno della Scuola di Lingua italiana per Stranieri.